Città Barocche

Nel 1693 un disastroso terremoto distrusse le città della Sicilia sudorientale, ma allo stesso tempo ne segnò la rinascita con un volto completamente nuovo. I palazzi, le chiese e le vie principali vennero ricostruite in stile barocco ed assunsero un aspetto ricco di forme grottesche, mascheroni, allegorie, il cui insieme da l’idea di trovarsi in un maestoso ed esuberante palcoscenico fatto di prospettive spettacolari, terrazze, cupole, balconi e scalinate.

Catania, Caltagirone, Acireale e Militello in Val di Catania sono tra i maggiori esempi di città barocche del territorio catanese. In quest’area si sono sviluppate delle caratteristiche peculiari, ossia l’accostamento del bianco e del nero nella decorazione delle facciate, dovuto all’uso della pietra lavica e della pietra bianca di Comiso, e l’aggiunta di vivacità e colore grazie alle ceramiche di Caltagirone.

Alloggi Pomelia presenti in zona


Operazione in corso...